Villa Vertua Masolo - Comune di Nova Milanese

Vai ai contenuti principali
Sito del Comune di Nova Milanese
 
Sei in: Nova Milanese » La Città » Informazioni su... » Turismo e ospit... » Luoghi da visitare » Villa Vertua Masolo  

Villa Vertua Masolo

Bellissima villa in stile liberty dei primi del Novecento, inserita in un grande parco all'italiana appartenuta alle famiglie novesi dei Vertua Masolo è stata acquistata dall'Amministrazione Comunale, interamente ristrutturata è divenuta sede della Collezione Permanente Arti del Fuoco e della Donazione del pittore chiarista Vittorio Viviani.

La villa è dotata di infrastrutture che permettono la realizzazione di mostre, collettive, convegni ecc...

 

Collezione Permanente Arti del Fuoco

La Collezione Permanente Arti del Fuoco raccoglie opere di pittura e scultura su porcellana, ceramica e terracotta, vetro e smalti, di artisti contemporanei tra i più famosi al mondo.

Attualmente sono presenti 350 opere provenienti da 22 Paesi, oltre l'Italia e gran parte dell'Europa, Thailandia , Arabia Saudita, Giappone, Australia, Venezuela, Brasile, Stati Uniti, che offrono una rassegna molto significativa delle arti del fuoco, rappresentativa di tutti gli stili e tecniche, moderne e tradizionali.

Nata nel 1999 dall'impegno e dalla collaborazione tra l'Amministrazione Comunale di Nova Milanese, l'Associazione Culturale Impronte e l'Hobbyceram di Milano, la Collezione si propone di essere luogo interattivo sul territorio per promuovere la conoscenza, l'interesse e la passione per questa Arte che accompagna l'uomo da sempre.

Per questo vengono organizzate conferenze, seminari e dimostrazioni pratiche, mostre ed esposizioni, oltre a visite guidate ed escursioni tematiche.

Ogni due anni la Collezione è sede del Premio Città di Nova, appuntamento fondamentale per la promozione, l'aggiornamento, la crescita del raffinato mondo delle arti del fuoco.

 

Donazione del Pittore Vittorio Viviani

Vittorio Viviani (Milano 1909 - Nova Milanese 1998) è una delle figure più autentiche e interessanti della pittura lombarda del Novecento.

Il suo rapporto con Nova Milanese è stato da sempre intenso e continua ancora oggi, dopo la morte, attraverso le sue iniziative artistiche.

A Nova dal 1931, insegna alla Scuola Professionale; qui trasferisce nel 1961 la Libera Accademia di Pittura, la sua creazione più importante, al di là della pittura.

Istituisce, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, il Premio di Pittura Bice Bugatti e il Premio di Disegno Giovanni Segantini.

Nel 1978 dona a Nova 10 dipinti e 54 disegni, confermando per l'ennesima volta il suo amore per questa cittadina.

Nei disegni, che datano dal 1936 al 1966 si evidenzia la sua peculiare capacità di sintesi formale e nei dipinti, tutti di notevoli dimensioni, degli anni 1976 - 77, si riassumono con immediatezza i caratteri stilistici di tutta la sua pittura.

Una pittura chiara, del bianco, fatta di semplicissime ma sensibili variazioni luminose si costruisce nella libera trama delle pennellate, determinando e delineando con rigore le forme.

Anche i soggetti riassumono quelli di tutta una lunga carriera artistica: le Venezie, i paesaggi delle Puglie e le figure femminili. Essi, pur nella loro realtà plastica che sgorga dalla autentica gioia di fare pittura; infatti il Maestro affermava che mentre dipingeva si sentiva in Paradiso.

Collezione Permanente delle Arti del Fuoco e Donazione del Pittore Vittorio Viviani in Via Garibaldi 1 a Nova Milanese. Orari di apertura al pubblico: sabato dalle ore 15:00 alle ore 18:00; domenica delle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.
Per informazioni contattare l'Ufficio Cultura del Comune di Nova Milanese, telefono 0362 / 43.498, Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Nova Milanese, telefono 0362 / 374.203, Associazione Culturale Impronte, telefono 0362 / 364.200.

 

This is a very beautiful villa in early twentieth-century Liberty style set in a large town park, acquired and restructured by the Municipal Administration, which, following a convention with the Cultural Association Impronte that is to manage it, will be used to host the: Permanent Collection of Fired Art (contemporary works of painting on porcelain, ceramics, enamel on metal and vitro-fusion) and the Donation by the Painter Vittorio Viviani - Via Garibaldi  1, Nova Milanese.

 

Permanent Collection of  Fired Art

The Collection consists of contemporary works of painting on porcelain, ceramics, enamel on metal and vitrofusion.

At present there are approximately 300 works of art by italian and foreign artists, some of whom among the most famous in the world in this art form.

The works come from all over the world (Italy, Europe, Japan, Thailand, Arabia, South America, United States) and form a very significant panorama of this genre and its contemporary tendencies.

The aim of the Collection is to promote knowledge and studies on and interest in pottery arts; for this reason conferences, debates, exhibitions and expositions are organized regularly, as well as thematic guided tours.

The collection was formed thanks to the collaboration of Hobby Ceram in Milan, which has provided many of the works and of the Association Impronte in Nova Milanese which, besides having provided works of its own, manages the Collection and organizes each year the Prize called City of Nova for pottery. The winning works of art become part of the art patrimony of the Municipality of Nova and contribute to the yearly enrichment of the Collection, together with donations from the artists.

 

Donation from the Painter Vittorio Viviani

Vittorio Viviani (Milan 1909 - Nova Milanese 1998) is one of the most authentic and interesting figures in twentieth-century painting in Lombardy.

He has always been deeply involved with Nova Milanese, and this involvement survived his death because of his initiatives in the field of art.

From 1931 he taught at the Professional School in Nova; in 1961 he moved the Free Painting Academy here, his most important creation, beyond painting.

In collaboration with the Municipal Administration he instituted the Painting Prize Bice Bugatti and the Drawing Prize Giovanni Segantini.

In 1978 he donated 10 paintings and 54 drawings to Nova, confirming for the umpteenth time his love for this town.

In his drawings, dated from 1936 onwards, his peculiar capacity of formal synthesis is summed up, and in his paintings, all of remarkable dimensions and dated 1976-77, the stylistic features of all his painting is immediately evident.

A light kind of painting, from a white base, formed of very simple but perceptible variations in light, growing in the free but solid brushstrokes that determine and delineate the forms.

Even his subjects sum up his long career in art: the Venezie, the landscapes of Puglia and female figures.

They are, albeit in their plastic reality, visions of poetry, but poetry that flows from a real joy in painting; indeed the Master affirmed that while he painted he felt he was in Paradise.

Public opening hours: saturdays from 15:00 to 18:00, sundays from 10:00 to 12:00 and from 15:00 to 18:00. For information: Municipality of  Nova Milanese, Office for Culture, 0039 / 0362 / 374.508; Office for Public Relations, 0039 / 0362 / 374.203 or Cultural Association Impronte,  0039 / 0362 / 364.200.