Premio Bice Bugatti e Giovanni Segantini - Comune di Nova Milanese

Vai ai contenuti principali
Sito del Comune di Nova Milanese
 
Sei in: Nova Milanese » La Città » Eventi » Premio Bice Bugatti e Giovanni Segantini  

Premio Bice Bugatti e Giovanni Segantini

 

Il pittore Vittorio Viviani, su richiesta di alcuni giovani desiderosi di apprendere la pittura nelle diverse espressioni tecniche, fonda a Desio nel 1952 la Libera Accademia di Pittura, aiutato da alcuni appassionati d'arte, in particolare il prof. Pirovano. Visto il disinteresse dell'allora  amministrazione comunale desiana, su invito del Sindaco Carlo Fedeli, Viviani trasferisce nel 1959 l'Accademia a Nova Milanese. Qui Viviani era conosciuto e stimato per essere stato direttore della scuola professionale, fucina di molti futuri artigiani.

Nel 1977 l'Accademia, per conseguire una personalità giuridica e valore istituzionale, si è costituita Associazione civile. Riscontrando nell'attività dell'Accademia una valida immagine culturale e artistica, il Comune di Nova Milanese ha deciso di essere uno dei soci fondatori, diventandone quindi componente effettivo.

Nel 1995 con una punta di nostalgia l'Accademia ha lasciato la storica sede di via Doria per trasferirsi nell'attuale collocazione logistica di via Gioia.

La Libera Accademia di Pittura non solo opera nell'ambito della didattica artistica, ma anche nell'organizzazione di manifestazioni culturali.

Viviani nel 1959, con la fattiva collaborazione del Sindaco Carlo Fedeli, ha dato vita al Premio di Pittura Bice Bugatti, scelta di titolazione felicissima, in quanto si valorizza sia un'importante concittadina novese sia la fondamentale compagna di vita e di arte del grande pittore Giovanni Segantini. Il Premio, in questa fase iniziale, era aperto ai giovani sino ai 35 anni con la formula di prova estemporanea.

Nel 1964 nasce il Premio Giovanni Segantini riservato in un primo tempo agli allievi delle scuole artistiche, in seguito aperto a tutti, con la prerogativa specifica di premiare il disegno come mezzo espressivo.

Dal 1969 i Premi si sono alternati a cadenza biennale, dispari Bugatti, pari Segantini, e hanno assunto una valenza sempre più importante con la scelta di affiancare alla selezioni pubbliche la formula a inviti e accettazione da parte di una commissione artistica composta da autorevoli critici d'arte e da artisti. Questa modalità ha permesso di valorizzare i Premi in ambito nazionale e successivamente - e siamo all'oggi - in ambito internazionale anche e soprattutto per la straordinaria collaborazione del Bice Bugatti Club.

Dopo la celebrazione del cinquantesimo anno, nel 2010 la commissione organizzativa ha deciso di unire i due premi sotto la titolazione di Premio Internazionale Bice Bugatti -  Giovanni Segantini e così si è svolta la cinquantaduesima edizione.

Questo libro-catalogo contiene, seppure in ristretta e obbligata selezione, questa grande storia, patrimonio culturale del Comune di Nova Milanese e quindi di tutti noi.

Un ringraziamento a Vittorio Viviani, alle successive Amministrazioni Comunali, a tutti coloro che hanno amato, amano e ameranno l'arte.

E grazie ancora a quanti, in tutti questi anni, hanno sostenuto e sostengono ancora la Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani.

(Alessandro Savelli, Direttore Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani)